Recensione volante Logitech G29

Sedile Playseat e volante Logitech G29

Acquista ora il pacchetto Sedile Playseat e volante Logitech G29



Quando si parla di simulatori di Guida, nessuno è stato nel settore da tanto tempo e con lo stesso successo di Logitech. L’azienda ha fatto da battistrada offrendo sempre prodotti di alta qualità, dal MOMO Force Feedback Wheel, al Driving Force GT fino al più famoso e apprezzato G27.

Proprio questo mese Logitech ha lanciato il successore del suo Best Seller G27 che ha lo chiamato Logitech G29 Driving Force Racing Wheel. Grazie alla sua qualità e al perfetto assemblaggio, ha catturato l’interesse sia dei fan storici con anni di esperienza, sia degli appassionati di auto alla loro prima esperienza. Entrambe le categorie saranno felici di sapere che il G29 è un prodotto perfettamente bilanciato, che offre un’esperienza coinvolgente per tutti i livelli.


Configurazione

Il G29 ha include oltre alla base anche una pedaliera. I pedali hanno un tappeto antiscivolo retrattile molto utile che impedisce alla struttura di muoversi quando sistemata su di esso. Dei piedini di gomma, invece, stabilizzano la struttura se poggiata su superfici dure come le piastrelle. Grazie a queste due diverse soluzioni è possibile sistemare i pedali dove è più confortevole per voi, sia che stiate utilizzando o meno supporto di terze parti.

Recensione volante Logitech G29 per PS4

La base del volante invece necessita di un’installazione più attenta. Per prima cosa sarà necessario trovare una superficie, preferibilmente una scrivania, che sia abbastanza stabile da gestire la tensione e le vibrazioni del volante, ma allo stesso tempo abbastanza sottile da entrare tra i due morsetti della base. Nel mio caso, la mia scrivania era troppo grossa e ho deciso di comprare subito il non economico, ma sicuramente utilissimo e perfetto per lo scopo Wheel Stand Pro. La base del volante ha diversi buchi che lo rendono compatibile con un’ampia scala di stand sul mercato.

Pedali e Base hanno un totale di tre cavi: uno per l’alimentazione, uno USB e un terzo che va dai pedali alla base per permetterne la comunicazione. Poiché tutto è pronto e montato per essere semplicemente tirato fuori dalla scatola ed usato, l’installazione consiste semplicemente nel collegare i tre cavi e montare la base. Sarete in grado di utilizzare il prodotto 10 minuti dopo averlo tirato fuori dalla confezione.


Compatibilità

Logitech G29 è stato approvato dalla Sony PlayStation, così, oltre ad essere utilizzabile con i PC, funziona perfettamente anche con PlayStation 4 e PlayStation 3. L’installazione su PC è semplicissima: basta installare il Software Logitech Games e poi scegliere tra uno dei tanti giochi di guida. Con la PlayStation invece basta connetterla con il prodotto e tutto è pronto per essere utilizzato.

Recensione volante Logitech G29 per PS4

Il posizionamento dei pulsanti sul volante rende la navigazione intuitiva su tutti i dispositivi supportati. In aggiunta, sono iper sensibili al tatto, come nessun altro volante sul mercato. Con oltre 14 inputs, i quali possono essere tutti impartiti senza togliere le mani dal volante, non avrete nessun ostacolo nel navigare tra i menù.

Al momento ci sono solo due giochi che hanno dei software costruiti specificatamente per il G29: Driveclub e Project CARS. E’ possibile configurare il volante per entrambi i giochi, grazie ad un’ampia gamma di opzioni che variano dalla regolazione della sensibilità di tutti e tre i pedali, fino all’intensità della resistenza. Sul volante c’è un indicatore LED RPM che può essere incredibilmente utile quando acceso. Se si sceglie di giocare ad un gioco diverso dai precedenti elencati, nella maggior parte dei casi il volante verrà riconosciuto come il suo precedente modello G27. Grazie alle diverse analogie tra i due prodotti, ciò permette di non causare problemi ed interferenze, anche se non viene sfruttato al massimo delle sue potenzialità.


Base e volante

Logitech ha avuto un notevole successo con il suo G27 e il G29 è l’esatto esempio di “squadra vincente non si cambia”. La base utilizza lo stesso ingranaggio elicoidale simile a quello che si trova nelle trasmissioni delle macchine.E’ stato costruito meticolosamente, con viti e materiali anti-contraccolpo, dei cuscinetti a sfera in acciaio nelle razze e un sensore per l’hall-effect nello sterzo per monitorare tutti i movimenti del volante. Il risultato è un movimento assolutamente fluido del volante. Questo è un ingranaggio elicoidale al suo stadio top.

Recensione volante Logitech G29 per PS4

Il volante misura 25,5cmx25,5cm circa, con 900 gradi di rotazione. Dotato di un doppio motore con ritorno di forza, regala sensazioni di guida fantastiche. Anche le piccole imperfezioni nel manto stradale posso essere percepite, così come altre piccole sottigliezze, inclusi alti picchi del convertitore quando si scala di marcia. Il volante non smette mai di comunicare informazioni e sensazioni al pilota, permettendo ai più esperti di battere i record di giri senza i rumori dei precedenti dispositivi Logitech.

Un difetto intrinseco dei sistemi ad ingranaggio elicoidale, che non è stato ancora risolto in questa generazione di prodotti, è la presenza di una zona morta. Il ritorno di forza può essere percepito solo se gli ingranaggi non sono centrati: pertanto quando sarete in situazioni di guida ad alta velocità verso il basso, come nel Nürburgring Döttinger Höhe , avrete un ritorno del tutto calmo e in sordina, anche se c’è da dire che la zona morta appare molto meno pronunciata rispetto all'ultima generazione di volanti Logitech. In sistemi con una trasmissione a cinghia come quella del Thrustmaster T300RS, si hanno prestazioni migliori e senza alcuna zona morta. Tuttavia, questi vantaggi hanno un costo: sono soggetti a livelli molto più elevati di energia cinetica e di conseguenza hanno anche vita molto più breve. Gli ingranaggi elicoidali Logitech invece non richiedono sistemi di raffreddamento dedicati e durano molti anni senza alcun bisogno di riparazioni.


I pedali

Il netto miglioramento proposto dal G29 rispetto al resto della sua gamma e della concorrenza si vede nei pedali. Appena levati dalla scatola, acceleratore, frizione e, specialmente freno sono già ottimamente sintonizzati. Nelle precedenti generazioni di pedaliere era normale per gli amanti dei simulatori di guida dover spendere moltissimo tempo nella configurazione dei pedali. Adesso, questa procedura richiede un tempo enormemente minore. Per chi guida una Volkswagen GTI del 2008 con trasmissione manuale, le sensazioni riproposte dalla pedaliera del G29 risulteranno essere estremamente simili a quelle della loro quotidiana esperienza di guida reale.

Recensione volante Logitech G29 per PS4

L'acceleratore e la frizione sono impostati per avere una resistenza minima nella loro configurazione standard ed hanno una vasta gamma di regolazioni . Il loro setup risulta essere molto simile a a quello della configurazione dei pedali WRX Subaru, considerati ottimi da molti appassionati ed esperti del settore. Il freno invece ha una forte resistenza, simulando la sensazione di guida con le pastiglie sul rotore. In situazioni di frenata difficili come quella del Variante del Rettifio del circuito di Monza, si vive a pieno la situazione, provando tutte le sensazioni di guida del governare un oggetto pesante e portarlo dalla sua velocità massima sotto i 30km/h.


Qualità dell'assemblaggio

C'è stata una tonnellata di studi e meticolosità spesa per garantire che la simulazione di guida non fosse unicamente affidata al solo lato digitale dell'esperienza; anche la costruzione fisica del G29, infatti, è altrettanto degna di nota. Il risultato finale è che il G29 trionfa sulla concorrenza quando si parla di qualità di costruzione e assemblaggio.

Recensione volante Logitech G29 per PS4

I pedali sono dotati di acciaio laminato a freddo e acciaio inox satinato sui pistoni. Le levette del cambio sono costruite in acciaio inossidabile. Le razze del volante sono in alluminio anodizzato, con una guaina di pelle cucita a mano che va ad avvolgere il volante per garantire il più alto livello di verosimiglianza con quelli utilizzati dai veri piloti. Provvisto anche di un indicatore RPM LED nella parte superiore, potreste addirittura pensare che questo volante è migliore di tutti quelli che avete mai provato nelle macchine reali.


Conclusioni

Il G29 è uno dei migliori volanti da corsa mai realizzati. Coloro che desiderano un volante da corsa completo e perfettamente funzionante appena fuori dalla sua scatola, avranno difficoltà a trovare un prodotto così solido e unico nel suo genere come il G29. Per la sua realizzazione sono stati utilizzati solo i migliori materiali, assemblati tra loro meticolosamente. Grazie al supporto di PC, nonché alla licenza PlayStation, il volante Logitech G29 è il top di gamma che segue gli avanzamenti tecnologici delle ultime grandi uscite, compreso l’atteso debutto di Gran Turismo 7.

Recensione di gamerevolution.com




Video recensione da ISRTV.COM



Sedile Playseat e volante Logitech G29

Acquista ora il pacchetto Sedile Playseat e volante Logitech G29